FREADOMLAND
PAROLE IN LIBERTÀ E LIBERTÀ NELLE PAROLE
FESTIVAL DELLA CULTURA
Vimercate (MB)
REGOLAMENTO GENERALE DELLA MANIFESTAZIONE
(Anche definito quale “REGOLAMENTO”)

AVVERTENZA PRELIMINARE

Raccomandiamo di leggere attentamente il seguente Regolamento e ricordiamo che, barrando l’apposita casella sul Modulo “Domanda di ammissione”, l’Espositore si impegna ad accettare il seguente Regolamento

nella sua totalità.

Articolo l – DEFINIZIONI

Per “Manifestazione” si intende il Festival Freadomland, organizzato in Piazza Unità d’Italia a Vimercate (MB).
Per “Organizzazione” si intende la casa editrice Sagoma incaricata della locazione delle aree e dei servizi espositivi.
Per “Regolamento” si intendono le presenti condizioni generali di contratto.
Per “Espositori” si intendono coloro che partecipano alla Manifestazione quali utilizzatori di stand.
Per “Stand” si intende lo spazio espositivo preallestito assegnato all’Espositore.

Articolo 2 – REQUISITI DI AMMISSIONE

L’Organizzazione si riserva l’insindacabile facoltà di accettare o rifiutare le domande di partecipazione alla Manifestazione motivando le proprie determinazioni in caso di non ammissione. In ogni caso potranno inoltrare domanda solo Espositori la cui attività rientri nelle categorie merceologiche per cui è autorizzata la Manifestazione.

Articolo 3 – DOMANDA DI AMMISSIONE E PAGAMENTO

La domanda deve essere inoltrata compilando il modulo online sul sito www.freadomland.it, per altre modalità di iscrizione alternative contattare l’Organizzazione tramite e-mail (espositori@freadomland.it).

Dopo che l’Organizzazione avrà comunicato di aver accettato la domanda e di avere ammesso l’espositore alla manifestazione, l’espositore dovrà versare la quota di iscrizione e inviare copia dell’avvenuto pagamento via fax o per e-mail. L’Organizzazione emetterà fattura soltanto dopo la riscossione di tutte le quote.

Le domande di ammissione non pervenute entro il 30 aprile dell’anno in corso e/o non accompagnate (dopo l’ammissione) dal versamento non saranno prese in considerazione.

Articolo 4 – ACCETTAZIONE

L’Organizzazione si riserva la facoltà di modificare in relazione alle proprie insindacabili esigenze l’ubicazione e la conformazione dello Stand. L’eventuale modifica non darà diritto all’Espositore a sollevare alcuna eccezione al risarcimento di danni di qualsiasi genere.

Articolo 5 – RINUNCIA

La rinuncia dell’Espositore a partecipare alla Manifestazione, per qualsiasi motivo, dovrà essere comunicata tramite raccomandata o telegramma indirizzato alla Organizzazione entro e non oltre il 15 Maggio dell’anno in corso. Copia della comunicazione di rinuncia dovrà essere inviata anche tramite pec alla Organizzazione (sagomapec@pec.it) entro la medesima data. In tal caso la Organizzazione ha diritto a trattenere o pretendere le somme eventualmente versate a titolo di acconto. Se la rinuncia perviene oltre il termine indicato dell’anno in corso l’Espositore sarà comunque tenuto al pagamento dell’intero corrispettivo.

Articolo 6 – ALLESTIMENTO

Assegnazione dello spazio espositivo:
solo dal 1° di giugno dell’anno in corso si procederà all’assegnazione degli spazi. L’Espositore dovrà procedere all’allestimento esclusivamente nello spazio espositivo assegnato.

Spedizione materiali e preparazione dello Stand:
l’Espositore potrà procedere alla disposizione dei volumi nello Stand dalle ore 16:00 di venerdì 30 giugno alle ore 10 del sabato della fiera.

I colli con il materiale da esporre nello Stand potranno essere recapitati via corriere presso il magazzino del Festival in Piazza Unità d’Italia 3d, 20871 Vimercate (indicando “Festival Freadomland” nell’intestazione del destinatario) dal 28 al 30 giugno 2017.

Ogni collo dovrà tassativamente riportare sull’esterno a chiare lettere il nome dell’Espositore.

Dalle ore 10.00 del sabato sarà tassativamente vietata l’entrata in fiera con carrelli. Nessuna responsabilità potrà essere attribuita all’Organizzazione per la mancata consegna dei materiali spediti dall’Espositore. L’Organizzazione rimane comunque estranea alle responsabilità civili e penali afferenti alle operazioni eseguite dall’Espositore per conto proprio.

Articolo 7 – RICONSEGNA DELLO STAND

Le operazioni di sgombero degli stand possono essere realizzate solo ed esclusivamente dalle ore 20.00 alle ore 23.00 della domenica della manifestazione.
Lo stand va riconsegnato nelle condizioni in cui lo si è trovato al momento dell’allestimento.
Gli editori che spediscono i propri libri devono lasciare i pacchi nel magazzino del Festival (Piazza Unità d’Italia 3d). I colli ivi lasciati dovranno essere ritirati entro le ore 16.00 del lunedì seguente la chiusura della manifestazione.
Gli editori che lasciano i colli per il ritiro da parte di un corriere dovranno fornire alla segreteria il numero dei colli da ritirare, il nome del corriere e lasciare Documento di Trasporto o Lettera di Vettura. L’organizzazione non si assume responsabilità dei colli non ritirati entro le ore 16.00 del lunedì.
Tutte le spese di spedizione saranno a carico dell’Espositore.
L’Organizzazione si riserva il diritto di sgomberare a rischio e spese dell’Espositore tutti i materiali, impianti e quant’altro non sia stato ritirato nei termini prescritti e a ripristinare lo spazio occupato.
Non sarà garantita la custodia del materiale non ritirato entro il lunedì seguente la manifestazione senza nessuna responsabilità da parte dell’Organizzazione. L’Organizzazione non assume obblighi di custodia sui materiale e i beni degli espositori sgomberati direttamente.

Articolo 8 – SORVEGLIANZA E PULIZIA

La custodia e la sorveglianza dello Stand, e di quanto in esso contenuto dal momento della presa di possesso dello Stand stesso da parte dell’Espositore sino alla sua riconsegna compete all’Espositore. La Organizzazione non risponde pertanto degli oggetti o beni lasciati incustoditi all’interno dello Stand durante le ore di apertura e chiusura al pubblico della Manifestazione. L’Organizzazione, tuttavia, predisporrà un servizio di guardiania notturna per le sere del venerdì e del sabato.

Articolo 9 – RESPONSABILITÀ DELL’ESPOSITORE

L’Espositore risponderà di tutti i danni direttamente o indirettamente cagionati all’Organizzazione, agli Espositori e a qualsivoglia altro terzo da lui, dai suoi dipendenti, ausiliari e/o collaboratori nel corso della Manifestazione.

Articolo 10 – ASSICURAZIONI

La mancata stipula a cura e spese dell’Espositore di polizze assicurative contro il furto (compresi i danni per effrazione) e contro i danni da incendio, danneggiamento doloso o colposo di terzi e rischi accessori fino alla concorrenza della totalità della merce esposta e del valore delle strutture espositive comporterà la decadenza dell’Espositore da ogni possibilità di richiedere danni che sarebbero stati coperti dalle polizze medesime ove stipulate. L’Organizzazione è esonerata da ogni e qualsiasi responsabilità in ordine a furti e/o danni che dovessero verificarsi a scapito dell’Espositore.

L’Espositore sarà responsabile anche verso la sede, Piazza Unità d’Italia, di tutti i danni diretti e indiretti che per qualsiasi causa siano attribuibili a lui o a personale per suo conto operante.

Articolo 11 – CATALOGO DELLA MANIFESTAZIONE

L’Organizzazione si riserva il diritto esclusivo della pubblicazione, distribuzione ed eventuale vendita del Catalogo della Manifestazione. Le indicazioni necessarie per la pubblicazione del Catalogo sono quelle fomite dall’Espositore, sotto la sua completa responsabilità, mediante l’invio dell’apposito modulo presente sul sito della manifestazione, da compilare online, unitamente alla prestazione del consenso ai sensi della legge 675/1996. L’Organizzazione non risponderà in alcun modo di eventuali errori o omissioni che si verificassero nelle inserzioni sul Catalogo stesso. L’Organizzazione per esigenze interne può decidere di non realizzare il catalogo.

Articolo 12 – DIRITTO DI RIPRODUZIONE

L’Espositore presta il proprio preventivo assenso all’effettuazione di riproduzioni grafiche, fotografiche e/o cinematografiche del complesso espositivo degli stand e di quanto in esso contenuto e alla vendita di tali riproduzioni da parte dell’Organizzazione.

Articolo 13 – PUBBLICITÀ

L’esercizio della pubblicità all’interno dell’area del Festival, in ogni sua forma, è riservato in via esclusiva all’Organizzazione.

È vietata qualunque forma di pubblicità ad alta voce o con l’impiego di altoparlanti o di altri apparecchi o mezzi visivi e sonori, nonché la distribuzione fuori dallo Stand di cataloghi, listini e di materiale pubblicitario di ogni natura. È altresì vietata fuori dallo Stand ogni attività che possa turbare o recare danno all’immagine dell’Organizzazione o al corretto svolgimento della Manifestazione.

Articolo 14 – ESPOSIZIONE DEI PRODOTTI

Nello Stand potranno essere esposti unicamente le pubblicazioni dell’Espositore.

Articolo 15 – APERTURA AL PUBBLICO E ACCESSO AGLI ESPOSITORI

La Manifestazione sarà aperta al pubblico con i seguenti orari:
Sabato ore 10.00 – 23.00
Domenica ore 10.00 – 19.00

Orari di allestimento:
Venerdì ore 16.00 – 20.00
Sabato ore 7.30 – 10.00

Orario di smontaggio:
Domenica ore 19.00-21.00

L’Espositore potrà accedere al proprio Stand mezz’ora prima della prevista apertura al pubblico. L’Organizzazione si riserva il diritto di modificare l’orario di apertura e chiusura degli Stand, senza che ciò possa dar luogo a qualsiasi pretesa di rimborso o di indennità da parte dell’Espositore.

Articolo 16 – PERSONALE DI ASSISTENZA

L’Espositore che non possa essere presente fisicamente per l’intera o parziale durata della Manifestazione potrà richiedere Personale di assistenza c/o Stand all’Organizzazione, entro e non oltre il 30 agosto dell’anno in corso, compilando l’apposita voce nella Domanda di ammissione: per tale servizio è richiesto un rimborso spese a cui va aggiunto l’equivalente del 30% sul venduto.

Articolo 17 – DISDETTA

Nel caso in cui la Manifestazione, per qualsiasi ragione, non potesse aver luogo verrà data immediata comunicazione all’Espositore, a cui verrà restituita la somma versata con espressa esclusione di ogni ulteriore o diverso danno o indennizzo.

Anticipate chiusure o temporanee sospensioni non daranno diritto all’Espositore ad alcun indennizzo, risarcimento o restituzione per nessun titolo o causale.

Articolo 18 – NORMA DI REGOLAMENTAZIONE DEL LIVELLO SONORO

Agli Espositori non è consentito l’uso di apparecchi per la riproduzione di musica e suoni. L’Organizzazione potrà autorizzare per iscritto eventuali eccezioni. L’autorizzazione potrà essere revocata con effetto immediato in qualsiasi momento, tramite semplice avviso scritto.

L’eventuale autorizzazione non esime l’Espositore dal fare impiego degli apparecchi in modo tale da non arrecare disturbo agli altri Espositori e ai visitatori, con particolare attenzione alle normative sull’inquinamento acustico, e non esime altresì dall’obbligo di adempiere, a propria cura e spese, a quanto previsto dalle leggi vigenti in materia di diritti d’autore.

Articolo 19 – DIVIETI

Agli Espositori è vietato in particolare:
– Applicare carichi alle strutture della sede della Manifestazione, alle palificazioni per illuminazione, ecc.;
– attaccare o appendere esternamente allo Stand manifesti, cavi, pannelli, stendardi, adesivi;
– fissare a pavimento o pareti utilizzando nastri adesivi;
– lasciare incustoditi strumenti se non preventivamente disabilitati nel funzionamento o mezzi pericolosi;
– occupare con le proprie attività aree esterne al proprio Stand.
– smontare o chiudere lo stand prima degli orari di chiusura della manifestazione e aprirlo dopo gli orari d’apertura.

In caso non vengano rispettati tali divieti, l’Organizzazione si riserva di far pagare una penale.

Articolo 20 – ULTERIORI NORME

L’Organizzazione si riserva il diritto di emanare ulteriori norme e disposizioni necessarie per il corretto svolgimento della Manifestazione che l’Espositore si impegna a rispettare.

Articolo 21 – OSSERVANZA DI LEGGI E REGOLAMENTI

L’Espositore è tenuto a rispettare ogni disposizione di legge e regolamento applicabile tra cui si ricordano, in via esemplificativa, le norme a tutela del diritto d’autore, i regolamenti e la disciplina S.I.A.E., le disposizioni di Pubblica Sicurezza, le disposizioni in materia di prevenzioni incendi, infortuni, igiene del lavoro, sicurezza sul lavoro e in particolare a quanto previsto dal DL 81/2008 e successive modifiche e integrazioni.

Articolo 22 – MODALITÀ DI RISOLUZIONE

La violazione di quanto previsto nel presente regolamento darà diritto all’Organizzazione di risolvere il contratto con l’Espositore e di richiedere pagamento di una penale e risarcimento danni.

Il pagamento della penale potrà essere richiesto indipendentemente dalla risoluzione del contratto. Tale risoluzione conseguirà immediatamente dopo la comunicazione dell’Organizzazione all’Espositore di volersi avvalere di detta facoltà.

Qualora l’Organizzazione si avvalga della facoltà di risoluzione durante il corso della Manifestazione, l’Espositore dovrà immediatamente cessare ogni attività all’interno dello Stand e provvedere allo sgombero del medesimo nei tempi indicati dall’Organizzazione. L’Espositore rinuncia in proposito ad ogni eccezione, rimettendo la tutela dei suoi diritti all’eventuale successivo giudizio.

Articolo 23 – ABBANDONO

L’Espositore non potrà abbandonare lo Stand nel corso della Manifestazione.

Qualora ciò nonostante l’Espositore abbandonasse lo Stand per qualsiasi motivo, dovrà dare immediata comunicazione all’Organizzazione.

Articolo 24 – NULLITÀ PARZIALE

L’eventuale nullità di uno degli articoli del Regolamento o di una delle loro parti non inficerà la validità dei restanti articoli o delle loro parti.

Articolo 25 – FORO COMPETENTE

Foro esclusivamente competente per la risoluzione delle eventuali controversie giudiziarie relative o connesse al presente Regolamento o che derivino dalla partecipazione dell’Espositore alla Manifestazione è il foro di Monza.

Sagoma Srl
Cod.Fisc. e PIVA 02982660967